menu

Telefono

Tel. 333 3111407
Lunedì – venerdì
ore 8.00 – 17.00

Appuntamenti

Segreteria aperta
su appuntamento

Sei interessato ai nostri corsi? Contattaci subito

Codice deontologico per praticanti percorsi formativi di qualifica

Alla luce della Legge 4/2013 in materia di “Professioni non Regolamentate” si rende necessario stilare un Regolamento Deontologico per coloro che stanno frequentando presso il nostro Ente Formativo un Percorso Formativo per ottenere una Qualifica Professionale (Operatore Olistico, Operatore Naturopata, Counselor, Istruttore Yoga, Istruttore Shiatsu, Operatore Professionale Shiatsu, ecc.).

Questo al fine di evitare spiacevoli malintesi e nel rispetto di tutti coloro che operano al nostro interno ma anche per rispetto di coloro che, in qualità di soci, usufruiscono dei nostri servizi.

  1. Essere consapevoli che il settore delle Discipline Bionaturali o Olistiche o legate al Benessere della persona in generale non fanno parte del settore Sanitario;
  2. Riconoscere che il parere di un Medico non va mai messo in discussione;
  3. Essere consapevoli che è vietato trattare persone che manifestano patologie gravi conclamate;
  4. Riconoscere che è vietato tassativamente ad ogni allievo di emettere diagnosi di qualsiasi tipo riguardanti una persona che si sottopone ad un trattamento, consulto, o ad una qualsiasi pratica olistica;
  5. Essere al corrente che è altresì vietato tassativamente prescrivere soluzioni di qualsiasi genere (alimentari, omeopatiche, fitoterapiche) a persone che si sottopongono a trattamenti o a pratiche olistiche di vario genere;
  6. Essere consapevoli che al praticante sono permessi solo due tipi di quesiti da porre al ricevente: uno all’inizio (“Ha qualcosa che sente l’esigenza di comunicarmi?), ed uno alla fine (“Come le è sembrato il trattamento?”). E che ogni altro tipo di domanda risulta inutile e può lasciare adito a fraintendimenti e portare in un ambito che non è di competenza dell’Operatore che sta effettuando il servizio;
  7. Riconoscere che il praticante utilizza esclusivamente tecniche di “Diagnosi Energetica” e tecniche di “Riequilibrio Energetico” acquisite durante gli incontri tenuti dai nostri Insegnanti Tecnici dell’Ente Formativo o docenti abilitati a tale scopo dalla stessa;
  8. Essere al corrente che l’allievo deve assolutamente chiarire che non è un professionista e che i trattamenti e consulti che esegue fanno parte di un monte ore richiesto dall’Ente Formativo che frequenta per poter accedere alle prove di qualifica e quindi non può richiedere nessuna forma di emolumento o compenso;
  9. Essere consapevoli che il praticante deve riportare negli appositi moduli le ore effettive (reali) di pratica facenti parte del monte ore prescritto nel programma del Percorso Formativo;
  10. Riconoscere che l’Ente Formativo non è responsabile se un praticante trasgredisce una di queste regole.